BelarusNews - Portale di Informazione sulla Bielorussia

www.BelarusNews.it

 

Incontro Pubblico con S.E. ALEXEY SKRIPKO del 23/05/2007 Stampa E-mail
Scritto da Paolo Poletti   
Facebook!

MERCOLEDI 23 MAGGIO 2007 presso il Palazzo Soardi a Mantova si è tenuto un incontro organizzato dall’associazione Forum per i diritti dei bambini sul tema: “PROSPETTIVE DEI SOGGIORNI DI  RISANAMENTO DEI BAMBINI BIELORUSSI  IN ITALIA” - Incontro pubblico con S. E. ALEXEY ANATOLEVIC SKRIPKO Ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Repubblica di Belarus in Italia. Intervengono:

  • ALEXEY A.  SKRIPKO (Ambasciatore Bielorusso da 4 anni in Italia)
  • ALBERTO FORTUNATI (Forum per i diritti dei bambini di Chernobyl - Sez. di Mantova,  Relatore della serata)
  • ANTONIO BIANCHI (Presidente AVIB associazione volontariato per la Bielorussia)
  • FABRIZIO PACIFICI (Presidente “Fondazione Aiutiamoli a Vivere” e Rappresentante del comitato minori stranieri)
  • SERGIO FAZI (Presidente nazionale associazione “Forum per i diritti dei bambini di Chernobyl”)
  • VITTORIO SALVATORE (Presidente nazionale associazione “Cicogna” adozioni)
  • GINO MOTTA (Presidente associazione Polriva e referente provinciale delle associazioni  per la Bielorussia)
  • MARA GAZZONI (Assessore alle politiche sociali del comune di Mantova)
L’Ambasciatore Skripko ringrazia le famiglie italiane per l’atto di grande umanità compiuto nell’accogliere i bambini e per l’affetto a loro dato. Nel passato si erano già verificati casi di rientro ritardato in patria dei bambini, ma il movimento mediatico creato dal fatto di Cogoleto ha cambiato tante cose in Bielorussia. A quel punto per la Bielorussia le garanzie non erano più sufficienti, di conseguenza non si è riusciti subito a ripartire con le accoglienze; ora dopo l’accordo intergovernativo per le accoglienze e le adozioni stipulato fra Italia e Bielorussia il 22 marzo 2007, e poi sottoscritto in data 10 maggio 2007, sono ripartite le accoglienze sia per i bambini provenienti da famiglia che da orfanotrofio. I problemi riguardano i bambini prossimi alle adozioni, dal 2004 ad oggi, di 150 pratiche aperte ne sono state chiuse circa 40. L’Italia rimane l’unico paese con il quale dal 2004 la Bielorussia lascia aperta la porta alle adozioni (unico rimasto di 11). La politica sociale in Bielorussia sta cambiando, in questi ultimi anni si sono visti cambiamenti, per il futuro, l’intenzione è di adottare i bambini direttamente nelle famiglie Bielorusse. Dal 2005 ad oggi, il 70% dei bambini è stato affidato a famiglie Bielorusse. Qualche internat inizia a chiudere, non si vedono più al loro interno bambini di età inferiore ai 10 anni. Quindi, meno orfanotrofi grandi, ma più case famiglia piccole, con sette/otto bambini al massimo. Per la vacanza risanamento i cambiamenti saranno più lenti, in Italia continuerà l’accoglienza nelle famiglie, ma lo stato bielorusso, nelle zone pulite, vuole costruire strutture per accogliere direttamente in patria i bambini per un periodo di risanamento. L’Ambasciatore Skripko, si dichiara sempre disponibile a dialogare con le famiglie italiane.




Salva articolo su SalvaSiti.com!Figo: lo DIGO!Reddit!Del.icio.us!Google!Live!Technorati!Yahoo!
< Precedente   Prossimo >

 

Advertisement
Articoli più letti

 

Ricerca personalizzata