BelarusNews - Portale di Informazione sulla Bielorussia

www.BelarusNews.it

 

L’esperienza dell’accoglienza dei bambini è da valorizzare e promuovere Stampa E-mail
Scritto da dott. Fabrizio Pacifici - MAVI   
Facebook!

L’esperienza dei bambini bielorussi accolti in famiglie italiane in modo temporaneo ha generato uno straordinario movimento solidaristico, unico nel suo genere nell’Unione Europea, da sostenere e valorizzare proprio in momenti come questi quando, in modo spontaneo di fronte alle drammatiche immagini provenienti da Haiti, le stesse famiglie si sono rese immediatamente disponibili ad accogliere i bambini senza nussun altro scopo diverso da quello di salvarli da una  situazione catastrofica che sfugge al controllo degli operatori in loco. Frasi come quelle ascoltate nell’intervento di Giovanardi alla trasmissione RAI “Porta a porta” del 01/02/2010, che l’accoglienza dei bambini Bielorussi  “ha provocato in 20-30 mila famiglie italiane vent’anni di drammi” significa non conoscere o, peggio ancora, disconoscere lo spirito di servizio con il quale il movimento delle famiglie italiane  ha saputo mettersi a disposizione del “bene superiore del bambino”.

Ha saputo farlo e lo continua a fare lontano da riflettori ed in collaborazione con le Istituzioni Italiane e Bielorusse. Gli studi universitari e statistici confermano, senza tema di smentita, che vent’anni di accoglienza non hanno prodotto “disagio” ma alimentato speranza, generato cultura, fornito sostegno materiale e spirituale e soprattutto attivato processi educativi e formativi necessari alla crescita della popolazione infantile bielorussa. Risulterebbe difficile altrimenti capire perché nel 2008 si è arrivati a  siglare un accordo fra Italia e Bielorussia teso a garantire continuità e, ancor più, perché tale accordo sia stato preso ad esempio anche da altri Stati Europei. Come risulterebbe ingeneroso non riconoscere che l’accoglienza è stata, e continua ad essere, il “motore” di tutti i progetti di cooperazione internazionale realizzati ed in corso. Quindi invitando il sig. Giovanardi a parlare “più con noi” e “meno di noi” è motivo di orgoglio ricordare le parole del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, pronunciate nella recentissima visita ufficiale nella Repubblica di Belarus, in occasione dell’incontro con il Presidente A.Lukashenko quando, nel sottolineare la necessità di intensificare i rapporti economici tra i due stati, ha rimarcato l’importanza del ruolo che ha avuto e continua ad avere il movimento solidaristico di accoglienza per lo sviluppo del processo di partenariato e amicizia in atto tra l’Italia e la Repubblica di Belarus. Riteniamo quindi che “Il bene superiore dei bambini” debba necessariamente essere argomento da affrontarsi con maggior conoscenza, cognizione di causa e  non possa essere frutto di esternazioni estemporanee, soprattutto quando si usa la platea televisiva. I frutti e l’esperienza effettuata in questi anni sono sotto gli occhi e a disposizione di tutti quelli che la vogliono conoscere e valutare. Per questo in rappresentanza del movimento delle famiglie italiane nato dall’esperienza di accoglienza dei bambini bielorussi ringraziamo il Presidente del Consiglio S. Berlusconi che ha riconosciuto “che si è di fronte ad un movimento solidaristico da valorizzare e promuovere” per favorirne la diffusione senza impedimenti di altra natura estranei ai convincimenti culturali e morali delle famiglie italiane”. Confermiamo quindi che il movimento rimane a disposizione delle autorità preposte a valutare gli interventi opportuni e necessari con la convinzione che eventuali accoglienze temporanee sortirebbero sicuramente il risultato di “togliere” immediatamente  il minore da un oggettivo stato di pericolo e di indigenza, in attesa che si creino in loco le condizioni per il Loro rientro e consentendo anche di lavorare con minor apprensione e preoccupazione che sta operando in loco.





Salva articolo su SalvaSiti.com!Figo: lo DIGO!Reddit!Del.icio.us!Google!Live!Technorati!Yahoo!
< Precedente   Prossimo >

 

Advertisement
Articoli più letti

 

Ricerca personalizzata