BelarusNews - Portale di Informazione sulla Bielorussia

www.BelarusNews.it

 

Comunicazione del MAVI a tutte le associazioni accoglienti Stampa E-mail
Scritto da MAVI   
Facebook!
Il giusto allarmismo del Movimento delle Associazioni di Volontariato determinato dalla notizia di un minore bielorusso rimasto all’estero e soprattutto le implicazioni restrittive dei viaggi di soggiorno attualmente in discussione negli organi istituzionali della Repubblica di Belarus, può considerarsi superata dalla capacità dell’intero movimento e di tutte le famiglie italiane dimostrato in questo periodo di soggiorno estivo per l’efficacia e la correttezza nel porre in essere ogni azione a favore del minore bielorusso. MAVI informa e ringrazia gli organi preposti italiani che affrontando la questione con le A.G. della Repubblica di Belarus hanno ribadito la validità dell’Accordo bilaterale siglato tra le parti il 10 maggio 2007.
Tenuto conto che dall’Accordo ne è scaturita una rinnovata capacità di confronto tra le parti e soprattutto niente e nessuno ne ha violato i contenuti, le A.G. di Belarus hanno ribadito che se ci saranno ripercussioni negative a seguito di questo ennesimo caso di mancato rientro di minore all’estero queste saranno prese nei confronti dello Stato ospitante i bambini bielorussi, nella fattispecie con gli Stati Uniti. MAVI continuerà a monitorare la situazione e ad informarVi costantemente senza fare allarmismi o provocare false aspettative, è nostra opinione che l’Accordo Bilaterale deve essere difeso e rispettato nelle sue articolazioni affinché nessuna delle parti possa avere motivi strumentali o legittimi per porlo in discussione. Siamo consapevoli che la volontà delle famiglie italiane e delle Associazioni operanti in questo settore è di continuare a svolgere un’azione preziosa per tutti questi bambini bielorussi che ogni anno trovano nel nostro Paese rinnovata capacità e speranza ed una crescita all’insegna della “normalità”. MAVI è, altresì, consapevole che l’Accordo Bilaterale tra l’Italia e la Belarus per i soggiorni solidaristici dei minori bielorussi è finalmente visto da tutti i Paesi dell’Unione Europea come punto di riferimento per accordi da stipulare nello specifico così come è riuscita a fare l’Italia.




Salva articolo su SalvaSiti.com!Figo: lo DIGO!Reddit!Del.icio.us!Google!Live!Technorati!Yahoo!
< Precedente   Prossimo >

 

Advertisement
Articoli più letti

 

Ricerca personalizzata