BelarusNews - Portale di Informazione sulla Bielorussia

www.BelarusNews.it

 

Il Presidente AVIB ha incontrato Aleksei Skripko Stampa E-mail
Scritto da Raffaele Iosa   
Facebook!
Mercoledì 4 giugno ho avuto l’onore e il piacere di incontrare l’Ambasciatore Skripko come primo contatto dopo la mia nomina a Presidente AVIB. Il colloquio è stato estremamente cordiale e approfondito. Ho sentito nell’Ambasciatore un autentico apprezzamento della nostra solidarietà, che rappresenta il primo ponte solido (il nostro d’amore) di diplomazia e amicizia tra i due paesi che può avere risvolti sociali, economici e politici positivi in senso generale. Ed ho avuto altrettanto da lui la conferma del suo vivo interesse a considerare la nostra Federazione un partner importante con cui collaborare continuamente e sviluppare sempre più qualità degli interventi e serenità delle nostre attività.
Ho garantito all’Ambasciatore la totale e continua disponibilità e collaborazione della nostra Federazione nell’interesse prioritario dei bambini, dei nostri due paesi e nell’interesse di dare tutela e promozione alle nostre straordinarie famiglie e associazioni. La disanima delle questioni presenti ha reso possibile apprezzare reciprocamente positiva l’attuale fase di collaborazione per le accoglienze, ma assieme anche la necessità di migliorare gli standard di qualità e di assolute garanzie di rispetto delle leggi da parte di tutti. Su tali aspetti questo primo contatto avrà numerose altre occasioni di approfondimento, anche grazie all’invito e alla collaborazione dell’Ambasciatore stesso per realizzare miei incontri con le autorità bielorusse già la prossima settimana. Nel ringraziare vivamente l’Ambasciatore per la cortesia e la piena condivisione di un comune scenario di amicizia, ci tengo a ricordare di quel colloquio una riflessione comune sui bambini che mi pare doveroso diffondere. E’ opportuno che tutte la famiglie italiane considerino chiaramente la Bielorussia come la patria “sentita” dei bambini accolti, un paese che ha sue luci ed ombre, sviluppi e contraddizioni come tutti i paesi del mondo, ma ha una sua identità ed una sua storia che va riconosciuta. Se ci pensiamo bene, il nostro non appare certo per contrasto il paese della felicità o della perfezione (c’è per esempio non solo sole e spaghetti ma anche mafia, camorra, criminalità, xenofobia, ecc…)! Insomma: non mettiamoci a fare provincialistici confronti né a creare falsi contrasti di bene e male. Anzi: il riconoscimento dell’altro come Altro ci aiuta ad imparare molto dai nostri bambini, non solo ad insegnare loro qualcosa. E questo ci aiuta a pensare che ogni terra, ogni paese è la nostra comune terra se cerchiamo insieme i valori buoni da condividere. Che sono qui come in Bielorussia. Saremo infine in molti delle associazioni ad accettare l’invito dell’Ambasciatore a celebrare con lui a Roma la festa della Repubblica di Belarus il prossimo 2 luglio.




Salva articolo su SalvaSiti.com!Figo: lo DIGO!Reddit!Del.icio.us!Google!Live!Technorati!Yahoo!
< Precedente   Prossimo >

 

Advertisement
Articoli più letti

 

Ricerca personalizzata