BelarusNews - Portale di Informazione sulla Bielorussia

www.BelarusNews.it

 

La liberalizzazione del regime dei visti d段ngresso in BY Stampa E-mail
Scritto da Ambasciata della Repubblica di Belarus   
Facebook!

La Bielorussia sta coerentemente portando avanti in modo unilaterale la liberalizzazione del regime dei visti d’ingresso per i cittadini degli Stati appartenenti all’Unione Europea. Nel settembre del 2004 la Bielorussia ha abolito l’obbligo per i cittadini dei Paesi comunitari di essere muniti di un invito al momento del rilascio dei visti d’ingresso per le visite private o d’affari. Per ottenere un visto per un soggiorno di breve durata (fino a 30 giorni) ad un cittadino straniero è sufficiente compilare un formulario e versare il contributo consolare. A praticare simili modalità nei confronti della Bielorussia tra i Paesi dell’Unione Europea ci sono solo la Lituania e la Polonia che agiscono ai sensi degli accordi bilaterali.

A partire dal 1° gennaio 2005 è ammesso il rilascio agli stranieri dei visiti turistici anche per due ingressi, mentre i tempi di rilascio di tutte le tipologie dei visti è ridotto da 5 a 3 giorni lavorativi. Inoltre, nel 2005 è stato avviato il rilascio dei visti presso l’aeroporto “Minsk-1”. Considerato che i visti si rilasciano anche presso il principale Aeroporto nazionale “Minsk” (“Minsk-2”), tale provvedimento ha portato ad una considerevole semplificazione della procedura d’ingresso, innanzitutto, per i cittadini comunitari di quei Paesi dell’UE ove non ci siano rappresentanze diplomatiche bielorusse. Per quanto non si sappia, nessun Paese dell’Unione europeo rilascia visti ai cittadini stranieri presso aeroporti. Le nuove Norme sul rilascio dei visti bielorussi ai cittadini stranieri e apolidi, approvate nel 2006, prevedono il rilascio dei visti per soggiorni di durata di 2-3 anni per gli imprenditori stranieri che mantengono attiva cooperazione con aziende bielorusse. I visti di gruppo si rilasciano per i gruppi composti da almeno 5 persone (prima – da almeno 10). Dal marzo del 2007 il contributo dovuto per il rilascio dei visti di gruppo per i cittadini dei Paesi appartenenti all’europzona è stato abbassato fino a raggiungere 10 euro a persona. I tempi di rilascio dei visti presso rappresentanze diplomatiche e uffici consolari bielorussi sono pari a 5 giorni lavorativi (per i visti turistici – 3 giorni), a prescindere dal numero dei cittadini stranieri richiedenti. Nessuna rappresentanza diplomatica bielorussa in un Paese dell’Unione Europea richiede di fissare un appuntamento per la presentazione dei documenti di richiesta del visto; tutti i cittadini stranieri si accettano nello stesso giorno delle loro richieste di visto. Esistono anche delle modalità accelerate di considerazione delle richieste e le possibilità per il rilascio dei visti nello stesso giorno della presentazione delle richieste. I documenti per il rilascio dei visti ai cittadini dell’Unione Europea possono essere accettati anche se inviati dai richiedenti per posta. Va ribadito in particolare che infatti attualmente la Bielorussia è quasi l’unico Paese europeo per cui cittadini il costo del visto Schengen è stabilito dal 1° gennaio 2007 nell’ammontare di euro 60. La procedura stessa del rilascio dei visti è estremamente complicata – dall’obbligo di un appuntamento preventivo e la necessità di aspettare alcune settimane per il giorno della presentazione dei documenti all’obbligo di presentarsi personalmente, alla riduzione della durata dei soggiorni autorizzati dai visti, ai numerosi dinieghi di rilascio dei visti senza spiegazione delle motivazioni. Ciò limita i viaggi dei cittadini bielorussi nell’Unione Europea, ostacolando lo sviluppo degli scambi turistici, giovanili ed umanitari reciproci, con l’impatto negativo su tutto il complesso dei rapporti della Bielorussia con i Paesi dell’Unione Europea.





Salva articolo su SalvaSiti.com!Figo: lo DIGO!Reddit!Del.icio.us!Google!Live!Technorati!Yahoo!
< Precedente   Prossimo >

 

Advertisement
Articoli pi letti

 

Ricerca personalizzata