BelarusNews - Portale di Informazione sulla Bielorussia

www.BelarusNews.it

 

NEWS & ARTICOLI
Dalla Sicilia a San Pietroburgo passando per Minsk Stampa E-mail
Scritto da Pierluca Vivaldini   
Facebook!

Descrivo di un progetto nato dalla saviezza e sagacia di 2 personaggi. Vecchie conoscenze nel mondo culturale italo-russo nonostante la loro giovane età. Amici nella vita, uno siciliano, l’altro bielorusso, il primo è il Prof. Luciano Catalioto, docente di Storia Medievale dell’Università di Messina, il secondo è bielorusso e trattasi del Prof. Serghej Loguish, Capocattedra di Lingua Romanza presso l’Università Statale di Bielorussia, nonché Cavaliere della Repubblica italiana. Sono amici per la pelle, sebbene possa mostrarsi sferzante e sarcastico descriverli “per la pelle”, infatti nel suo ultimo soggiorno siciliano, Serghej dopo una mezza giornata di esposizione al sole si presentava alla sera, di un colore rosso intenso. La pelle di Luciano a dispetto dell’amico resiste ai raggi più cocenti. Ma come è risaputo l’amicizia seppur è un fattore di pelle (permette questo gioco di parole) non dipende dal contenuto di melanina soggettiva. Ad accomunarli ulteriormente è vi è la coordinazione e messa in opera del progetto ItaRus. Un progetto che nasce con l’intento di consolidare e rinvigorire quelle che si possono definire le relazioni e i riferimenti  culturali tra l’Italia e l’ex-spazio “ Oltre cortina” Scaturito come prodotto della Collana di Testi e Studi Storici "Mare Nostrum: politica, economia, società e cultura", attiva in seno alla Casa Editrice "Leonida". Collana nata nel maggio 2008 e diretta dal Prof. Catalioto. La collana «Mare Nostrum» ha accolto da poco un saggio storico: Abbiamo visto Messina ardere come una fiaccola”. I marinai russi raccontano il terremoto del 28 dicembre.

Leggi tutto...
Chernobyl 24 anni dopo... Stampa E-mail
Scritto da Redazione di www.belarusnews.it   
Facebook!
In Bielorussia non ci sono centrali nucleari (per ora…); l’Italia si è dichiarata contraria con un referendum proprio dopo il grave incidente in Ucraina. A poche ore dall’anniversario numero 24 dell’incidente di Chernobyl, occorso il 26 aprile 1986, non possiamo esimerci dal condividere con voi alcune riflessioni. Riteniamo giusto e doveroso citare il toccante libro della giornalista bielorussa, Svetlana Aleksievic, intitolato “Preghiera per Chernobyl”, in cui l’autrice raccoglie sul campo numerose testimonianze di chi, quella tragedia, l’ ha vissuta sulla propria pelle e che, ancora oggi, ne porta le cicatrici, nel proprio cuore prima che nel fisico. RICORDARE quel tragico evento significa riconoscerci consapevoli di quella tragedia, che ha indiscutibilmente cambiato il mondo. La mobilitazione e il grande movimento solidaristico che si è attivato da quel giorno d'aprile non ha eguali nella storia, per il massiccio coinvolgimento di persone, anche straniere, che si sono prodigate per arginare il problema, più o meno direttamente.
Leggi tutto...
La singolare guerra contro la pectina in Belarus Stampa E-mail
Scritto da Wladimir Tchertkoff   
Facebook!

Riportiamo un interessante documento che sottolinea l’importanza della profilassi dei bambini contaminati con la pectina e sugli ostacoli che si incontrano solo in Bielorussia. L'intensa propaganda anti-pectina della lobby atomica (curiosamente solo in Bielorussia) induce dubbi sulla sua efficacia e addirittura sulla tollerabilità di questo additivo alimentare disintossicante, mentre il governo russo addirittura lo raccomanda. Quanto riportato è tratta dal libro «Le crime de Tchernobyl » di Wladimir Tchertkoff, uscito in Francia nel 2006.

 

«Le autorità di Minsk conoscono i retroscena del programma di 30 anni degli Stati Uniti, del monitoraggio diagnostico dei cittadini bielorussi vittime di Cernobyl? […] Nel 1994, il ministero dell’energia degli Stati uniti si è rivolto al ministero della salute del Belarus con la proposta di realizzare un progetto scientifico in comune, previsto per almeno 30 anni, denominato progetto BELAM.  L’obiettivo era di effettuare uno studio di lunga durata per stabilire quanti casi di cancro e  di altre patologie della ghiandola tiroidea si svilupperanno in gruppi di abitanti del Belarus, che hanno ricevuto dosi di iodio radioattivo di diversi livelli emessi dal reattore di Cernobyl. Circa 13000 persone sono state selezionate, e devono essere regolarmente esaminate nel corso di tre decenni. […]

Leggi tutto...
La questione permessi studio IT/BY comincia a sbloccarsi Stampa E-mail
Scritto da Raffaele Iosa - Presidente AVIB   
Facebook!

L'Ambasciatore italiano a Minsk Giulio Prigioni ha presentato una sua proposta sui permessi studio, dopo lunga e attenta ricerca cui abbiamo dato un nostro contributo tecnico,  che è considerata dalle autorità bielorusse contattate in queste ore una buona e condivisibile base di partenza per un possibile vicino accordo. La proposta Prigioni, che è giunta in questi giorni alla Farnesina, supera una fase di impasse che durava da novembre scorso, quando una precedente proposta-bozza del Ministero degli Esteri era pervenuta a Minsk, ma era stata considerata imprecisa e contraddittoria sul valore degli studi e sulle garanzie di tutela. La proposta Prigioni parte dalle potenzialità delle nostre attuali legislazioni italiane e bielorusse, sia sulla scolarizzazione che sulla tutela dei minori, permette percorsi scolastici con valore legale sui titoli di sudio, la piena reciprocità per studenti bielorussi in Italia e italiani in Bielorussia, la garanzia di tutela dei ragazzi minorenni con permessi studio dopo i 14 anni in Italia.

Leggi tutto...
Interpellanza parlamentare sui problemi nei rapporti con la Bielorussia Stampa E-mail
Scritto da Raffaele Iosa - Presidente AVIB   
Facebook!

Pubblichiamo con grande soddisfazione l'interpellanza depositata oggi, 10 febbraio, a firma di numerosi senatori. L'interpellanza urgente chiede precisazioni su alcune questioni rimaste purtroppo irrisolte dopo il  viaggio del Presidente Berlusconi a Minsk. In particolare si sollecita la risoluzione dell'inattesa  mancata firma di un "accordo-quadro culturale e sulla formazione", che era invece previsto ed essenziale per accordi operativi successivi riguardanti i ragazzi e i giovani studenti.  La mancata firma di quell'accordo sta infatti rallentando e comunque complicando la relazione positiva tra i due paesi sui temi (per l'AVIB molto importanti) degli scambi di studenti, l'equivalenza dei titoli di studio, i permessi studio mirati, i progetti di formazione comuni, e più in generale di una presenza più forte della cultura italiana in Bielorussia.

Leggi tutto...
L’esperienza dell’accoglienza dei bambini è da valorizzare e promuovere Stampa E-mail
Scritto da dott. Fabrizio Pacifici - MAVI   
Facebook!

L’esperienza dei bambini bielorussi accolti in famiglie italiane in modo temporaneo ha generato uno straordinario movimento solidaristico, unico nel suo genere nell’Unione Europea, da sostenere e valorizzare proprio in momenti come questi quando, in modo spontaneo di fronte alle drammatiche immagini provenienti da Haiti, le stesse famiglie si sono rese immediatamente disponibili ad accogliere i bambini senza nussun altro scopo diverso da quello di salvarli da una  situazione catastrofica che sfugge al controllo degli operatori in loco. Frasi come quelle ascoltate nell’intervento di Giovanardi alla trasmissione RAI “Porta a porta” del 01/02/2010, che l’accoglienza dei bambini Bielorussi  “ha provocato in 20-30 mila famiglie italiane vent’anni di drammi” significa non conoscere o, peggio ancora, disconoscere lo spirito di servizio con il quale il movimento delle famiglie italiane  ha saputo mettersi a disposizione del “bene superiore del bambino”.

Leggi tutto...
Buon Natale e Felice 2010! Stampa E-mail
Scritto da Redazione di www.belarusnews.it   
Facebook!

Cari amici di BelarusNews.it, tutta la redazione intende esprimerVi i più sentiti, sinceri e calorosi auguri affinché possiate passare delle meravigliose feste. Il grazie e l’augurio più grande va a tutte le famiglie che, ogni anno, rinnovano amore e impegno per i nostri piccoli amici bielorussi, dimostrando fortemente come la gratuità e la solidarietà siano valori quanto mai attuali e fondamentali. L’ennesimo ringraziamento è dedicato a tutti le persone che ci sono state vicine, ci hanno sostenuto economicamente, hanno apprezzato BelarusForum.it, il nuovo servizio lanciato dalla nostra redazione qualche mese fa e che sta riscuotendo un grandissimo successo.

Abbiamo fatto molto ma abbiamo sempre bisogno del vostro aiuto: se volete sostenerci anche solo con 1 € ve ne saremo grati (trovate tutte le informazioni nell’area SOSTIENICI).

A tutti voi vanno i nostri personali auguri di un buon Natale e di un anno Nuovo che possa portare nelle nostre vite serenità, salute, soddisfazioni e tanta felicità.

Dichiarazione del Presidente AVIB sull’incontro Lukashenko-Berlusconi Stampa E-mail
Scritto da Raffaele Iosa   
Facebook!

Devo, con sincerità e senza pregiudizi, esprimere la grande soddisfazione del volontariato italiano sugli esiti del recentissimo incontro a Minsk tra Lukashenko e Berlusconi del 30 novembre. A noi non interessano qui le polemiche politiche nostrane,  continueremo a votare in coscienza pensando al nostro paese (come volontari siamo politicamente apolitici), ma riconosciamo  oggettivamente che i contenuti e gli esiti  dell’incontro sono molto importanti. Non vorremmo neppure si parlasse solo della riapertura generalizzata delle adozioni, perché quella è storia vecchia che andava sanata,  e non vuol dire in futuro chissà quale esodo di altri bambini. C’è ben altro che piace evidenziare al volontariato italiano da anni impegnato in Belarus.

Leggi tutto...
Berlusconi, da Lukashenko assicurazioni su adozioni Stampa E-mail
Scritto da ANSA.it e BelarusForum.it   
Facebook!

MINSK - "Ringrazio per le assicurazioni avute" sul tema delle adozioni di bambini bielorussi da parte di famiglie italiane "sulla possibilità di lavorare insieme" su questo tema. Così Silvio Berlusconi nel corso di una conferenza stampa congiunta con il leader Alexander Lukashenko. Il leader bielorusso per parte sua ha riferito che nel corso della bilaterale si è parlato anche di adozioni internazionali ed ha fatto cenno alle "garanzie che abbiamo avuto dalla Santa Sede e dallo Stato italiano". Lukashenko ha ringraziato Berlusconi per aver interrotto l'isolamento internazionale che da anni impedisce visite di leader occidentali in Bielorussia. "Ringrazio Berlusconi - ha detto il presidente bielorusso - per la sua puntualità: aveva promesso di venire ed è venuto. Noi - ha proseguito Lukashenko - comprendiamo bene il significato di ciò e ce lo ricorderemo". (ANSA)

Leggi tutto...
Verbale Comitato Minori Stranieri del 17/11/2009 Stampa E-mail
Scritto da dott. Fabrizio Pacifici   
Facebook!

Si è tenuto presso il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, l’incontro del Comitato Minori Stranieri del 17 novembre 2009 alle ore 10.00 in via Fornovo 8, per discutere il seguente ordine del giorno: 

  • Problematiche relative ai minori stranieri non accompagnati a seguito dell’entrata in vigore della legge 94/2009;
  • Programma nazionale di protezione dei minori stranieri non accompagnati;
  • Progetti di cooperazione in Egitto
  • Tematiche relative ai minori stranieri accolti
  • Comunicazioni del presidente
  • Varie ed eventuali

Leggi tutto...
Verbale Comitato Minori Stranieri del 21/10/2009 Stampa E-mail
Scritto da dott. Fabrizio Pacifici   
Facebook!
Si è tenuto presso il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, Comitato Minori Stranieri il 21 ottobre 2009 ore 10.00 via Fornovo 8, per discutere il seguente ordine del giorno: 
  • Tematiche relative ai minori stranieri non accompagnati;
  • Tematiche relative ai minori stranieri accolti;
  • Comunicazione del Presidente;
  • Ratifica provvedimento urgente di rimpatrio assistito.
Leggi tutto...
"Non uno di meno" proposte per la cooperazione in Bielorussia Stampa E-mail
Scritto da Raffaele Iosa - Presidente AVIB   
Facebook!
1.     DAGLI AIUTI UMANITARI ALLA COOPERAZIONE A TUTTO CAMPO 

La Repubblica di Belarus non è il Burkina Faso. In ottobre a Minsk si sono presentate quattro opere di Verdi, cinque di Puccini, Filumena Marturano di Eduardo e l’Arlecchino goldoniano di Strelher. Per non citare la cospicua produzione russa e internazionale di balletti, commedie e film. A quale Paese pensiamo quando ospitiamo i suoi bambini nei soggiorni di risanamento e ci occupiamo di loro 365 giorni all’anno per dar loro il massimo di opportunità di un futuro migliore senza ricatti, senza secondi fini, nei limiti delle nostre sincere possibilità e con amicizia vera? E’ ora di una nuova franca  chiarezza: è finita l’epoca degli “aiuti umanitari” legati alle emergenze o al comprensibile risarcimento per Chernobyl, inviando aiuti di qualsiasi tipo.

Leggi tutto...
<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 33 - 48 di 295

 

Advertisement
Articoli più letti

 

Ricerca personalizzata